Torino, uccide i genitori con otto coltelli da cucina: fermato, confessa

Duplice omicidio nel pomeriggio di ieri a Torino: al culmine di un litigio per futili motivi, un trentenne ha ucciso i genitori e per qualche ora ha vegliato i loro corpi. In tarda serata è stato fermato dai Carabinieri mentre girava per le strade di Collegno con le mani e gli abiti ancora sporchi di sangue. 

L’orrore si è consumato all’interno dell’appartamento del giovane, situato nel quartiere Mirafiori. Le vittime – il padre di 69 anni e la madre di 60 – vivevano invece a Baldissero Torinese. La coppia si era recata presso l’abitazione del figlio, come accadeva quasi tutti i giorni, in quanto il trentenne da circa due anni aveva deciso di segregarsi in casa dopo aver subito una rapina ed essere stato picchiato. Una vita difficile quella del ragazzo, che secondo quanto appreso dai media locali soffrirebbe di disturbi psichici e per alcuni anni sarebbe stato in cura. 

Non è chiaro cosa sia scattato nella mente dell’omicida, né si conosce con precisione l’esatta dinamica  con la quale ha massacrato i genitori. Intorno alla mezzanotte, è stato notato a Collegno da una pattuglia di Carabinieri. Risulta possibile che girovagasse in stato confusionale e con evidenti tracce ematiche sulle mani e sugli abiti. Avrebbe confessato senza esitazioni il duplice crimine del quale poche ore prima si era macchiato. Dopo aver raccolto la dichiarazione del trentenne, gli uomini dell’Arma si sono recati presso l’appartamento nel quale è avvenuta la mattanza e hanno scoperto i due corpi degli anziani martoriati dalle ferite e sequestrato otto coltelli da cucina sporchi di sangue, utilizzati per commettere il massacro. 

Luigi Cacciatori 

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: