Modena, donna senza fissa dimora denuncia violenza sessuale: gli abusi in un cantiere

Una ventiseienne originaria del Marocco e senza fissa dimora ha denunciato di essere stata violentata nella notte tra il 14 e 15 ottobre, in un cantiere di Modena. A stuprarla sarebbe stato un connazionale di 19anni, ricercato dalla Polizia.

I due avevano scelto di trascorrere la notte nel cantiere che si trova in via Divisione Acqui. Proprio in quel luogo, che avrebbe dovuto fungere da riparo, si sarebbe consumata la violenza.

Il racconto della giovane donna è al vaglio degli inquirenti. L’uomo, il presunto autore del reato, non è stato ancora rintracciato ma le indagini proseguono a ritmo serrato.

Luigi Cacciatori

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: