Riccione, 18enne massacrato di botte dal branco per un cappellino: è grave

CESENA, 9 LUGLIO – È ancora in coma farmacologico, ricoverato presso il reparto di Rianimazione dell’ospedale Bufalini di Cesena, il diciottenne albanese pestato a sangue da un branco di nordafricani nella notte tra sabato e domenica 7 luglio a Riccione, in piazza Azzarita. Le sue condizioni, secondo quanto si è appreso da fonti mediche, sono gravi. Ad oggi la prognosi resta riservata, nonostante ci sia stato un lieve miglioramento.

Il fatto è avvenuto intorno alle due di notte, in un’affollata Riccione dove nessuno ha mosso un dito per bloccare la furia degli aggressori. Il giovane, originario dell’Albania e residente in provincia di Parma, sarebbe stato accerchiato da un gruppo di coetanei che pretendeva il suo cappellino. Tutto è nato da questa richiesta. Il ragazzo si sarebbe rifiutato di cedere l’indumento e il branco, con una ferocia inaudita, ha iniziato a colpirlo con violenti pugni e calci sul viso, fino a farlo cadere rovinosamente a terra in una pozza di sangue. A quel punto, gli aggressori si sono dileguati.

Alcuni passanti hanno allertato il 112 e i soccorsi del 118, che giunti sul posto hanno caricato il ragazzo in ambulanza per trasportalo al Pronto Soccorso di Rimini. La situazione è apparsa subito molto grave ed è stato necessario trasferire la vittima presso l’ospedale Bufalini di Cesena, dove a causa delle profonde ferite alla testa i medici hanno optato per il coma farmacologico.

A breve, gli investigatori potrebbero chiudere il cerchio risalendo alle identità degli stranieri che hanno pestato barbaramente il diciottenne. Nel mentre, sono stati ascoltati numerosi testimoni e visionate le immagini delle telecamere di videosorveglianza dei locali della zona.

Luigi Cacciatori

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: