Attentato a Mogadiscio, autobomba nei pressi del parlamento: morti e feriti

MOGADISCIO, 15 GIUGNO – Almeno otto morti e una ventina di feriti. È questo il bilancio provvisorio causato da un’autobomba esplosa, nella tarda mattinata di oggi, nei pressi del parlamento di Mogadiscio. 

Secondo quanto si è appreso, la vettura carica di esplosivo era posizionata davanti a un posto di blocco non lontano dal palazzo che ospita il parlamento. La paternità dell’attacco non è stata ancora rivendicata, anche se il modus operandi lascia pensare che l’attentato sia attribuibile ad uno dei gruppi jihadisti presenti in Somalia. 

La stampa locale ha precisato che poco dopo l’esplosione avvenuta nei pressi del parlamento, un’altra autobomba sarebbe esplosa in una strada che porta all’aeroporto. Risulta possibile che la seconda deflagrazione non abbia causato vittime. 

Luigi Cacciatori  

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: