Due cadaveri nel Lago di Como: si pensa a suicidi

COMO, 30 APRILE – A poche ore di distanza, nella mattinata di oggi, dalle acque del lago di Como sono emersi due cadaveri. 

Il primo, quello di una donna, è stato avvistato da alcuni passanti poco dopo le 8 del mattino sulle sponde di Villa Olmo. Partita la segnalazione, i Vigili del Fuoco hanno recuperato il corpo, che si trovava a pochissimi metri dalla riva. Da una prima ispezione cadaverica, si presume che il decesso non sia avvenuto da molto. Mentre erano in corso le operazioni di recupero, sulla sponda opposta del lago, in viale Geno, è riemerso il cadavere di un uomo. A notarlo un pescatore, che ha dato l’allarme. Il corpo senza vita sarebbe in avanzato stato di decomposizione. 

Non ci sarebbe nessun collegamento tra i due ritrovamenti. L’unico elemento che potrebbe accomunare le due vicende, come ipotizzato dalla Questura, è che possa trattarsi di due casi di suicidio. Le indagini per risalire alle identità dei cadaveri e stabilire le cause del decesso sono in corso. 

Luigi Cacciatori 

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: