Bologna, uccide la moglie a bastonate e poi si impicca

ZOLA PREDOSA, 13 APRILE – Tragedia familiare nella mattinata di ieri a Zola Predosa, nel Bolognese. Un uomo di 84 anni ha ucciso la moglie, colpendola ripetutamente alla testa con un bastone, e poi si è impiccato. 

Dai primi riscontri dei Carabinieri sarebbe questa l’ipotesi più accreditata. L’omicidio, seguito dal suicidio, si è consumato nell’abitazione della coppia. Sembrerebbe che la donna, di anni 83, fosse affetta da demenza senile e si presume che l’anziano l’abbia uccisa a causa del timore di non poter continuare ad assisterla. Potrebbe essere questo il movente del drammatico gesto. 

Uno dei due corpi senza vita sarebbe stato notato da un operaio di un cantiere di una casa vicino, intorno all’ora di pranzo. Sul posto sono arrivati i Carabinieri e il magistrato di turno. Dagli accertamenti urgenti ed irripetibili, il quadro emerso è sembrato abbastanza chiaro e riconducibile ad un caso di omicidio-suicidio. 

Luigi Cacciatori 

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: