India, bambina di 12 anni violentata e decapitata: arrestati zio e fratelli

Orrore in India. Una bambina di 12 anni è stata violentata, strangolata e decapitata. A compiere le efferatezze, secondo quanto riportano i media locali, sarebbero stati alcuni familiari della vittima: quest’oggi, per l’atroce delitto, sono finiti in carcere tre fratelli e lo zio della bambina. 

La vicenda è accaduta nel distretto di Sagar, nello stato del Madhya Pradesh. La bambina era scomparsa dalla sua abitazione lo scorso 13 marzo. Il corpo martoriato, e decapitato, è stato rinvenuto il giorno successivo in un campo, non lontano dal villaggio dove la dodicenne viveva insieme alla sua famiglia. 

La ragazzina sarebbe stata abusata dal fratello maggiore anche in molte altre occasioni, ma l’ultima volta hanno partecipato alla violenza altri due fratelli e lo zio quarantenne della piccola. Dopo lo stupro di gruppo la vittima li avrebbe minacciati di denunciare l’accaduto alla Polizia, ma gli aggressori l’hanno strangolata e poi decapitata.

Anche una zia della minore è stata fermata dalle autorità. La donna avrebbe provato ad incolpare un vicino di casa, attribuendogli la responsabilità dei fatti, ma gli inquirenti hanno capito che si trattava di un tentativo per sviare le indagini e coprire i veri responsabili del crimine. 

Luigi Cacciatori 

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: