Inghilterra, uccide la moglie e i due figli e poi si suicida lanciandosi dalla scogliera

LEEDS, 6 MARZO – Ha sterminato la sua famiglia perché pensava che la moglie lo tradisse. Una drammatica storia di cronaca arriva da Leeds (Inghilterra), dove un uomo di 42 anni ha ucciso la moglie cinquantunenne con un martello e i due figli, di undici e sei anni, accoltellandoli ventidue volte. L’uomo, dopo aver ammazzato tutti i membri della sua famiglia, si è diretto in treno a Anglesey, in Galles, e si è gettato nel vuoto da una scogliera di 70 metri. Il luogo scelto per il suicidio è lo stesso nel quale l’uomo, 17 anni prima, aveva chiesto alla moglie di sposarlo. I cadaveri della donna e dei due figli sono stati scoperti da un vicino di casa.

La conferma sull’atroce modalità esecutiva e sulla dinamica omicidiaria messa in atto dall’uomo è arrivata soltanto pochi giorni fa dalla Corte di Wakefield. Per la Corte, al momento degli attacchi, l’assassino soffriva di un disturbo ossessivo compulsivo e assumeva psicofarmaci. Nel 2013 era stato condannato a diciassette settimane per aver aggredito e picchiato la consorte. In quell’occasione, a scatenare il comportamento aggressivo sarebbe stata la morbosa gelosia dell’uomo nei confronti della moglie. 

Il triplice omicidio si è consumato a febbraio 2016 nell’abitazione familiare. Ipotizzando che la moglie avesse una relazione extraconiugale, l’uomo l’ha colpita tre volte alla testa con un martello. Ha avvolto poi il cadavere della donna in un piumone adagiandolo sul divano e ha raggiunto, in un’altra stanza della casa, i due bambini: il maschio di sei anni e la femmina di undici. Ventidue i fendenti scagliati ai minori. I corpi dei figli, ormai privi di vita, dopo l’omicidio sono stati messi nei rispettivi letti e coperti con un piumone, alcuni rosari e croci. 

Il cadavere dell’offender è stato scoperto nella parte bassa della scogliera dopo che la Polizia, intervenuta nella casa degli orrori su segnalazione di un vicino, ha trovato i corpi martoriati della donna e dei suoi due figlioletti. 

Luigi Cacciatori 

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: