Uccide la madre e poi chiama lo zio: “Ho fatto una sciocchezza”. Arrestato 40enne

ORTA DI ATELLA (CASERTA), 14 DICEMBRE – Ha afferrato la madre per i capelli e l’ha sbattuta, ripetutamente, con la faccia a terra fino ad ucciderla. L’episodio sarebbe avvenuto questa mattina al culmine di una lite in famiglia, nel Casertano. L’autore del matricidio, un quarantenne con precedenti per droga, è stato arrestato dai Carabinieri di Marcianise. 

Ci sarebbe stato un alterco tra vittima e offender, i cui motivi sono ancora al vaglio degli inquirenti. Dopo aver aggredito e provocato la morte della settantenne, l’uomo ha chiamato lo zio per informarlo di aver compiuto “una sciocchezza”. 

All’arrivo dei militari nell’abitazione nella quale si è consumato il delitto, il responsabile del crimine non ha opposto resistenza al fermo: è accusato di omicidio. 

Stando a quanto si è appreso, il quarantenne assumerebbe psicofarmaci. In passato si era già macchiato di maltrattamenti ai danni dell’anziana madre ed era stato destinatario di un provvedimento di allontanamento dall’abitazione familiare, successivamente revocato. 

Luigi Cacciatori 

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: