Migranti minorenni picchiati in Sicilia: sette arresti

PALERMO, 5 SETTEMBRE – Sette persone sono state arrestate a seguito dell’aggressione avvenuta nella notte di Ferragosto nella spiaggia di Ciammarita a Trappeto (Palermo), ai danni di un gruppo di migranti minorenni.

Le vittime sarebbero state picchiate con bastoni di legno e spranghe di ferro. Un’escalation di violenza avviata con frasi razziste rivolte nei confronti dei giovani, poi le botte, e successivamente l’inseguimento e lo speronamento del pulmino che stava riaccompagnando i minori nel centro di accoglienza di Portinico.

Gli indagati sono tutti residenti a Partinico e hanno un’età compresa tra 28 e 71 anni. Sono accusati di lesioni aggravate e di avere agito con la finalità dell’odio etnico e razziale. Per tre di loro è stata disposta la misura dei domiciliari.

Luigi Cacciatori

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: