Nicotera, 34enne ucciso e bruciato: due arresti

NICOTERA (VIBO VALENTIA), 4 SETTEMBRE – Svolta nelle indagini sulla morte del trentaquattrenne impiegato nel centro di accoglienza di Nicotera, trovato carbonizzato all’interno della sua auto lo scorso 20 giugno. I Carabinieri di Vibo Valentia, in sinergia con i colleghi del Ros, hanno dato esecuzione a un provvedimento di misura cautelare in carcere disposto dal gip nei confronti di due uomini, padre e figlio, residenti a Nicotera. 

I due soggetti sono ritenuti gravemente indiziati di omicidio, occultamento e soppressione di cadavere. La vittima, la cui scomparsa era stata denunciata alle autorità, è stata trovata priva di vita il 20 giugno. Secondo quanto ricostruito, risulta probabile che il trentaquattrenne sia stato ucciso il giorno precedente al ritrovamento. I presunti autori del delitto avrebbero poi posizionato il cadavere all’interno dell’automobile, in una zona di campagna in località Preitoni, e appiccato il rogo, presumibilmente allo scopo di depistare l’attività investigativa e vanificare il processo di giustizia. 

Attraverso una minuziosa indagine, gli uomini dell’Arma hanno ricostruito la dinamica con la quale si sarebbero susseguiti gli eventi, nonché il movente, e individuato i presunti responsabili del crimine. Ulteriori dettagli saranno svelati nel corso della conferenza stampa, che si terrà nella tarda mattinata di oggi presso la sede del Comando provinciale dei Carabinieri di Vibo Valentia.

Luigi Cacciatori 

Immagine da zmedia.it

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: