Procida, botte alla compagna incinta: la donna ha perso il bambino

PROCIDA (NAPOLI), 13 APRILE – Ha picchiato la sua compagna, incinta di 20 settimane, e la donna a causa delle botte ha avuto un aborto. L’aggressore, un quarantacinquenne incensurato, è stato arrestato dai Carabinieri e condotto nel carcere di Poggioreale. L’uomo è accusato di maltrattamenti in famiglia e interruzione di gravidanza.

Il fatto si è verificato nella tarda serata di ieri, a Procida, in un’abitazione del centro. Da una prima ricostruzione sull’accaduto, l’offender ha aggredito la compagna, di anni 38, al culmine di un litigio scaturito presumibilmente per futili motivi.

La vittima ha allertato il 112 e gli uomini dell’Arma hanno prontamente chiamato i soccorsi sanitari. Risulta possibile, secondo quanto riportano le agenzie di stampa, che la donna fosse stata aggredita dal compagno anche altre volte negli ultimi giorni.

Luigi Cacciatori

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale, mentre attualmente è laureando in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un Master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale, mentre attualmente è laureando in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un Master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: