Turchia, spari all’università: 4 morti. Arrestato assalitore

Eskisehir, 5 aprile – Un assistente ricercatore universitario ha ucciso quattro persone a colpi di arma da fuoco. La sparatoria è avvenuta nel pomeriggio di oggi all’interno dell’università Osmangazi di Eskisehir, nella Turchia nordoccidentale. L’assalitore è stato arrestato poco dopo la sparatoria. Al momento è sotto interrogatorio, si cerca di capire il movente che ha originato il gesto.

Secondo una prima ricostruzione, l’autore dell’attacco ha fatto irruzione nell’ufficio del preside e ha aperto il fuoco contro il vicepreside, il segretario e poi ha sparato ad altri due colleghi. Nessun’altra persona sarebbe rimasta ferita.

Le vittime, identificate dalla Polizia, sono tutte impiegate presso l’ateneo. Da quanto riportano i media locali, si tratterebbe del vicepreside Mikail Yalcin, del segretario di facoltà Fatih Ozmutlu, dell’assistente ricercatore Yasir Armagan e del lettore Serdar Caglak. L’offender aveva come obiettivo quello di colpire il preside della facoltà, che al momento della strage non si trovava in ufficio.

Luigi Cacciatori

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: