Ancona, omicidio Renata Rapposelli: arrestati l’ex marito e il figlio

ANCONA, 6 MARZO – Svolta nelle indagini sull’omicidio della pittrice Renata Rapposelli. All’alba di oggi sono stati arrestati l’ex marito e il figlio della donna, scomparsa lo scorso ottobre e trovata cadavere il 10 novembre nelle campagne di Tolentino, nei pressi del greto del fiume Chienti.

I due, rispettivamente di 67 e 43 anni, già indagati per l’omicidio della pittrice, sono accusati di concorso in omicidio volontario e soppressione di cadavere. L’arresto è stato eseguito dai Carabinieri a Giulianova Lido (Teramo), dove i due indagati risiedono.

L’automobile dell’ex marito della vittima sarebbe stata ripresa due volte nella giornata del 12 ottobre in direzione Tolentino (Macerata), luogo dove è stato ritrovato il cadavere. Gli inquirenti ipotizzano che l’omicidio sia avvenuto il giorno stesso della scomparsa della donna, il cui corpo è stato poi trasportato a bordo della Fiat 500, ripresa dalle telecamere, due giorni dopo il delitto. Altro indizio chiave è stato il lapsus del figlio della donna nel corso della trasmissione televisiva ‘Chi l’ha visto’. Davanti alle telecamere, quattordici giorni prima del ritrovamento del corpo, l’uomo afferma di aver chiamato i carabinieri di Chienti, invece che «di Cingoli». Chienti è il nome del fiume dove il 10 novembre verrà ritrovato il corpo della mamma, coperto di fango e dal volto irriconoscibile. Altro elemento a favore dell’accusa sarebbe la compatibilità del terriccio ritrovato sotto l’automobile degli arrestati con quello prelevato dai Ris sul greto del Chienti.

I due uomini sono stati trasferiti nel carcere di Castrogno a Teramo, in Abruzzo. Si ipotizza che l’omicidio, avvenuto presumibilmente per strangolamento, sia riconducibile a motivazioni economiche.

Luigi Cacciatori

Immagine da chilhavisto.it

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: