India, si oppone a stupro: bruciata viva

NEW DELHI, 2 NOVEMBRE – La scorsa notte, una donna di 27 anni è stata bruciata viva dal cognato per essersi opposta ad un tentativo di stupro da parte dell’uomo. La dinamica della vicenda, diffusa soltanto oggi dall’agenzia di stampa Pti, è ancora da delineare nei dettagli.

Il fatto è avvenuto nel villaggio di Labhari, all’interno dell’abitazione dove la giovane viveva da sola, dopo la morte di suo marito. Secondo le prime informazioni emerse, la vittima sarebbe morta quasi subito in quanto nessuno ha potuto soccorrerla per spegnere il rogo. Le fiamme avrebbero avvolto il suo corpo in tempi molto brevi.

Intanto, nello stato di Uttar Pradesh, è caccia all’autore dell’efferato crimine.

Luigi Cacciatori

Immagine da gds.it

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: