Roma, abusi sessuali su tre bambine: arrestati zio e amico di famiglia

ROMA, 12 OTTOBRE – Avrebbero costretto tre bambine – all’epoca dei fatti di 7, 8 e 9 anni – a subire ripetuti abusi sessuali. Per questo motivo, sono finiti in manette un romano di 37 anni e un albanese di 43 anni, zio e amico di famiglia delle vittime.

La Polizia, nella giornata di ieri, ha dato esecuzione al provvedimento di misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti dei due soggetti presumibilmente responsabili di violenza sessuale a danno delle tre bambine.

Dalle indagini sarebbe emerso che gli abusi avvenivano all’interno delle mura domestiche. I due uomini avevano la stima e la fiducia di tutti i componenti del nucleo familiare; le violenze (palpeggiamenti, molestie e rapporti orali) sarebbero avvenute nei momenti in cui i due presunti sex offender si trovavano da soli con le bambine.

In Italia, nel 2016, secondo quanto emerge dal Dossier della Campagna “Indifesa” di Terre des Hommes, 5.383 minori sono stati vittima di violenza; una media di circa 15 bambini ogni giorno. Accertato che si tratterebbe prevalentemente di bambine: sei casi su dieci. Le vittime di abusi sessuali, invece, sono quasi mille ogni anno per una media di due bimbi al giorno.

Luigi Cacciatori

Immagine da tgcom24.mediaset.it

Profilo dell'autore

Luigi Cacciatori
Luigi Cacciatori
Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

Luigi Cacciatori

Giornalista pubblicista. Ha una laurea in Economia Aziendale e successivamente ha conseguito una seconda laurea in Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza. Appassionato di Crime e studi sull'omicidio seriale, ha conseguito un master in Criminologia presso l’Università "Sapienza" di Roma. Collabora con la testata giornalistica InfoOggi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: